Ad Amatrice un seminario sulla Grande Guerra

915 giorni fa

di Emilio Limone
A cento anni dall’entrata dell’Italia nella Prima Guerra Mondiale, Amatrice celebra il sacrificio degli uomini che hanno combattuto, talvolta fino all’estremo sacrificio, a strenua difesa del vessillo tricolore. Giovedì 28 maggio, alle ore 10:00, presso il Centro Culturale San Giuseppe, si terrà il seminario dal titolo “L’azzardo del 1915: l’Italia nella Grande Guerra”. L’evento, promosso dall’Istituto Omnicomprensivo di Amatrice, dalla locale Scuola Alberghiera, dalla Biblioteca Comunale “G. Fontanella” e patrocinato dal Comune di Amatrice, rappresenterà per l’intera cittadinanza l’occasione di ripercorrere quegli anni fondamentali per la nostra Patria, con l’introduzione di Davide Coccia, docente di Lettere all’Istituto Alberghiero di Amatrice, e gli interventi di David Adacher, storico e docente del Liceo Musicale de L’Aquila, Pierfrancesco Stagi, saggista e docente del Liceo Scientifico di Amatrice,
Carmine Mastroianni, saggista e docente del Liceo Scientifico di Amatrice, e Paolo Plini del CNR. Accompagnati dal sottofondo musicale di Clara Capozza, docente dell’Istituto Omnicomprensivo di Amatrice, gli studenti dell’Istituto Alberghiero leggeranno brani tratti dalle toccanti lettere inviate dai soldati al fronte. Quasi ognuno di noi può vantare un avo combattente nella Grande Guerra. Per non perdere la memoria della nostra storia, il Comune di Amatrice ha invitato l’intera cittadinanza a prender parte al seminario, con l’orgoglio nazionale che da sempre caratterizza questo territorio.

Condividi su :  

Video Correlati

Commenti



* parametri obbligatori

sponsor