CONFERENZA STAMPA MARTELIVE ALLA PRESENZA DELL'ASSESSORE REGIONALE LIDIA RAVERA

1133 giorni fa

CONFERENZA STAMPA MARTELIVE ALLA PRESENZA DELL'ASSESSORE REGIONALE LIDIA RAVERA  

Di Sebastiano Biancheri

9/10/2014.  Conferenza stampa di chiusura di MArteLive Nel tardo pomeriggio del 9 ottobre 2014 nei locali di Palazzo Incontro, nel cuore di Roma, si è svolta la conferenza stampa degli organizzatori della manifestazione ‘Biennale MArteLive ‘ con le premiazioni dei vincitori delle varie categorie alla presenza degli artisti, dei partners e di Lidia Ravera, assessore alla Cultura e alle Politiche giovanili della Regione Lazio. Apre il dibattito Francesco Lo Brutto, responsabile Comunicazione, che ai microfoni di ReteZero aveva sottolineato l’impegno delle Istituzioni nel portare l’arte nelle sue varie discipline dal basso, anche nelle periferie e nei piccoli centri, anche al di là di ogni difficoltà di ordine logistico e burocratico. Un lavoro corale nato nel 2001 per la scommessa di alcuni studenti un po’ bohémiens e molto lungimiranti che credevano in proposte innovative da mettere in campo con la passione e la fede visionaria in un’idea scaturente dall’urgenza di dare spazio agli artisti emergenti e valorizzare il talento di chi, senza opportunità come questa, non avrebbe mai veicolato o condiviso il proprio ingegno o anche solo l’estro naturale. La formula della multispettacolarità in un'unica ambientazione ha caratterizzato sin dalle origini questo fenomeno culturalpopolare dei nostri tempi, partito dal Classico Village per estendersi nell’ultimo appuntamento ad una intera città come Roma coinvolgendo contemporaneamente 30 luoghi in diversi quartieri tra live club, teatri, gallerie, monumenti, muri, spazi aperti, piazze, musei, librerie e centri della cultura, e 15 organizzazioni, divenendo occasione e vetrina esclusiva per giovani artisti provenienti anche da oltre confine. In compagnia di Lo Brutto, ad annunciare consuntivo e propositi per la futura edizione, c’è Oriana Rizzuto, responsabile del processo Curatela del Progetto stesso. Tanti eventi in ambito nazionale che hanno consolidato il successo di una iniziativa che ad ogni edizione richiama sempre più partecipanti ormai anche in campo internazionale, con il coinvolgimento di ambasciate, istituti culturali ed accademie d’Europa e una qualità di espressione artistica crescente. Oriana parla di numeri, più di 900 artisti, 40 location solo nella fase finale, appuntamenti come per esempio il Busker in town, rassegna di arte di strada al rione Monti o il Twinning ospitato al centro di produzione di Rialto Santambrogio con sperimentazioni elettroniche e atmosfere tecnospirituali in sinergia con producers scandinavi. Grande fatica nelle selezioni durate un biennio ma enorme soddisfazione per i risultati premianti. Una giuria popolare ha affiancato un team di addetti ai lavori nella valutazione dei partecipanti ai vari step e il giudizio di esperti per ciascun ambito ha invece consacrato i finalisti vincitori di ciascuna sezione di questo festival delle arti performative. Nell’ambito della rassegna conclusiva a Roma si sono avvicendate esibizioni di artisti fuori concorso e di nomi importanti che rappresentano un continuum fuori dagli schemi all’interno di un esaltante laboratorio alternativo live senza vincoli né pregiudizi, aperto ad ogni contaminazione. Centinaia gli spettacoli tra concerti, performance di teatro, danza e circo contemporaneo, mostre di pittura, fotografia, fumetto, illustrazione, proiezioni, installazioni, reading, street-art, video-mapping. In MArteLive ogni forma artistica è manifestata dal vivo e dà spettacolo. Molti giovani figli di MArteLive sono ormai usciti dall’anonimato come il pittore surrealista Desiderio che ha esposto alla biennale di Venezia. Il progetto della street art, prosegue la Rizzuto, sta andando avanti, coinvolge RFI e le stazioni del XIV municipio e artisti come Daniele Tozzi, Solo, Diamond e avrà nei prossimi mesi sviluppi urbani significativi. E’ palpabile e giustificata la soddisfazione degli organizzatori che introducono l’intervento di Lidia Ravera. ’Ognuno deve poter realizzare il proprio percorso artistico’ esordisce l’assessore e giornalista, nonché scrittrice e scandalosa giovanissima coautrice del bestseller di quasi quarant’anni or sono ‘Porci con le ali’. La Ravera esalta ‘la meravigliosa tendenza artistica ad esagerazione‘ propria di MArteLive di cui si dichiara fan. Ogni artista hai desiderio di misurarsi, di mostrare agli altri e condividere il proprio desiderio espressivo secondo un sistema assolutamente crossmediale. E MArteLive è l’espressione autentica del decentramento, lo sguardo alle periferie senza infrastrutture, dove manca tutto e occorre fondare, privilegiando i luoghi dello spazio e dell’anima meno esplorati ma più ricchi di umanità e di cultura popolare. Impegno duro svolto con uno scouting sul territorio attento e che riscopre la qualità dove meno te l’aspetti. E ancora l’assessore alla Regione sprona le istituzioni : ‘Far nascere situazioni dal basso e dare opportunità a tutti, anche di sbagliare, offrendo il lusso del rischio, lusso che un privato non si può permettere, ma le istituzioni pubbliche si….Sono riuscita, dai miserabili bilanci per la Cultura della Regione, a materializzare 50.000 euro per questo progetto che ho scoperto da un anno e mi ha subito folgorata.’ Giuseppe Casa, fondatore oltreché uno degli organizzatori, rivolge un apprezzamento all’Assessore per l’intuizione e lo spirito convergente, unico, rispetto ad altri interlocutori istituzionali poco inclini al dialogo e alla comprensione concettuale del progetto MArteLive. ‘Un palco per tutti’ è la possibilità di far partecipare chiunque , riafferma l’esuberante ideatore in sintonia con la Ravera, che in un simpatico duetto afferma la propria appartenenza ‘al di qua della barricata’ da oltre quarant’anni. La premiazione ha un grande valore in termini di investimento per il futuro, sostiene Lo Brutto poiché si offrono opportunità di visibilità, promozione attraverso esibizioni, serate, books, produzioni, e questo per molti dei partecipanti, non solo per i primi classificati. Chiude la conferenza stampa l’elenco dei vincitori di tutte le sezioni proclamati dall’assessore Lidia Ravera.

Condividi su :  

Video Correlati

Commenti



* parametri obbligatori

sponsor